Intervista all’artista di graffiti Sergio Odeith

Odeith-aligator-stading-on-Anamorphic-3d-chrome-letters-Greetings-from-Baton-Rouge1

Sergio Odeith è un pittore portoghese, che attualmente vive a Lisbona, che realizza degli stupefacenti murales. L’artista è noto soprattutto per i suoi incredibili graffiti 3D che, anche se in realtà sono murales bidimensionali, sembrano effettivamente tridimensionali.

 

THE GOLDEN SCOPE A SERGIO

Puoi dirci qualcosa di te?

Ho 38 anni e vivo in periferia di Lisbona. Ho lasciato la scuola all’età di 15 e non sono mai andato ad una scuola d’arte.

In quale momento hai capito che volevi essere pienamente coinvolto nel settore dell’arte?

Ho dipinto per 20 anni, ho realizzato tatuaggi per 12 ed ho smesso di farli tre anni fa. Sentendomi sempre di più attratto dalla pittura, ho deciso di lasciare l’arte di fare i tatuaggi per dipingere a tempo pieno.

Quali sono stati i tuoi primi graffiti/murales?

I miei primi murales sono stati sulle ferrovie. Solitamente andavo lì ogni fine settimana con gli amici, qualche birra e la vernice spray per realizzare i graffiti sulle mura. Ho iniziato a dipingere grandi murales nel ’97.

Da dove prendi l’ispirazione per il tuo lavoro?

Normalmente prendo ispirazione dai luoghi dove vado a dipingere. Di solito lavoro in luoghi abbandonati, come fabbriche o quartieri poveri.

Ci sono dei metodi particolari che utilizzi durante il lavoro? (Ad esempio alcuni artisti ascoltano la musica …)

Sì, certamente. Io ascolto la musica e faccio sempre in modo di avere con me un po’ di alcol per riscaldare il sangue!

Puoi dirci qualcosa riguardo la tecnica del “Sombre 3D”?

Il Sombre 3D è una cosa che ho iniziato nel 2005. Ho cominciato creando una semplice lettera che andava dalla parete al pavimento. Negli ultimi 10 anni ho cercato di rendere le realizzazioni ancora più complesse. Perdonatemi ma terrò segrete le fasi tecniche del Sombre 3D.

Che cosa pensi che la gente potrebbe essere sorpresa di apprendere su di te?

Penso l’idea di “non arrendersi mai”. Vengo da un quartiere povero e anche se non ho mai avuto lezioni d’arte, sto vivendo per l’arte, cosa che penso sia bella.

Qual è la tua realizzazione preferita e perché?

Penso che in questo momento sia il coccodrillo perché sono riuscito ad avere tutti i materiali che occorrevano per realizzarlo al meglio.

Hai dei consigli o delle parole ispiratrici da regalare ai nostri lettori?

Non ho molto da dire, solo di non rinunciare mai alle proprie idee e/o sogni, anche e soprattutto se qualcuno vi dice che siete pazzi!

Per vedere i lavori di Sergio vai sul suo sito ufficiale o sulla sua pagina Facebook

(Foto di Sergio Odeith)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...