Rewind: la bellezza e la tradizione di Phnom Penh

royal_palace_cambodia_sunset_wallpaper-other

CHE COS’É “REWIND”

Siccome ci sono cosi tanti posti, città e paesi di cui abbiamo scritto in passato, abbiamo deciso di ricordarvene alcuni. Abbiamo quindi creato una rubrica bi-mensile su cui pubblicheremo i migliori articoli scritti nei mesi scorsi. La ragione per cui abbiamo scelto il nome “rewind” é perchè questo è un vero e proprio rewind dei nostril migliori pezzi!


 

LA BELLEZZA E LA TRADIZIONE DI PHNOM PENH

Alcuni di voi potrebbero non sapere dove è Phnom Penh. Altri probabilmente ne avranno sentito parlare ma non hanno idea di quello che in realtà è. Beh, Phnom Penh è la capitale della Cambogia, ed è posizionata proprio sulla parte sud del fiume Mekong.

Questa città non è come tutte le altre capitali del mondo.La sua superficie non è ricoperta di grattacieli, o grandi alberghi di lusso, o anche grandi boutique di moda! E ciò che rende questa città così bella e unica è, infatti, il fatto che essa si presenti ancora come una vecchia città storica con antichi edifici coloniali e siti culturali collocati ovunque.

Uno dei luoghi più famosi di Phnom Penh è la meravigliosa riverside : una strada caotica che segue il percorso del fiume Mekong, dove ristoranti e negozi rendono l’intera area vivace e molto bella. Il fiume è il luogo ideale per vivere la vera atmosfera cambogiana.

Quando vi troverete a Phnom Penh, dovrete assolutamente andare a vedere il Mercato Russo , un mercato tradizionale Khmer che vende di tutto: dal cibo ai vestiti e, incredibile da credere ma assolutamente vero, anche le opere d’arte!

Se invece volete provare qualcosa di diverso e unico, qualcosa che non avete mai fatto prima e che non sareste in grado di fare in molte altre città in giro per il mondo, allora potreste saltare su un tuk -tuk, tipico moto taxi locale molto simile al nostro vecchio Ape a 3 ruote, e chiedere di essere portati a Stung Media Chey per visitare la scuola e orfanotrofio PIO, luogo suggestivo ed estremamente toccante da vedere, tutte sensazioni molto profonde che ho provato personalmente quando ci sono andata.

PIO Orphanage

Quando avrete finito con tutte le altre attrazioni turistiche, vi consiglio di non perdervi il meraviglioso museo nazionale e di visitare uno dei numerosi templi buddisti nei quali è possibile entrare e fare amicizia con i monaci.

Credetemi se vi dico che quando al termine del viaggio vi ritroverete in aereoporto seduti a guardare fuori in attesa che il vostro aereo imbarchi, non sarete in grado di smettere di pensare a quando potrete tornarci di nuovo!

Se state seriamente pensando di volare a Phnom Penh, allora vi consiglio di soggiornare in uno dei seguenti hotel, lasciandovi cullare dalla misteriosa e affascinante cultura Khmer. Villa Paradiso, La Villa Srey, The Pavilion Hotel e FCC sono quattro dei più belli alberghi coloniali che The Golden Scope ha selezionato per voi.


Villa Paradiso

Questo splendido hotel è posizionato proprio nel cuore pulsante di Phnom Penh. Pochi minuti di tuk-tuk lontano dalla riva del fiume, Villa Paradiso è un’oasi di pace e tranquillità caratterizzata da decorazioni tradizionali cambogiane.

 

La Villa Srey

La Villa Srey è uno splendido hotel tipicamente coloniale che vi permetterà di rilassarvi completamente e godervi lo stile di vita cambogiana. Quando vi ci troverete, vi suggerisco di provare a rilassarvi ai bordi della piscina situata nel cortile, oltre a gustare le prelibatezze Khmer che il ristorante dell’albergo offre.

 

The Pavilion Hotel

Questo altro splendido hotel, anch’esso in stile coloniale, è caratterizzato da un lussuoso ambiente cambogiano. Dotato di piscina, SPA e palestra, The Pavilion Hotel è perfetto sia per le coppie che per i viaggi di famiglia.

 

FCC

FCC è l’acronimo di Foreign Correspondent Club, ed i giornalisti e i volontari stranieri che ogni giorno ne frequentano il ristorante lo hanno trasformato in una vera e propria attrazione.

(Tutte le foto sono tratte da Google-Immagini, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali) 

Annunci

4 risposte a “Rewind: la bellezza e la tradizione di Phnom Penh

  1. Ciao! L’orfanotrofio non e italiano, e internazionale (cioè i volontari vengono da tutto il mondo). Se hai voglia di farci un salto fammelo sapere che posso darti i contatti di chi ci lavora 🙂

    Buona serata!

    Mi piace

  2. mi scrivi un’email cosi ti passo i contatti (valentinaromano@thegoldenscope.com) comunque ho letto il tuo post sulla Cambogia e io mi sono sentita esattamente come te—e nonostante la mia esperienza risale a 4 anni fai, ancora oggi mi sento di aver lasciato un pezzo di me li.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...