Makaon e le sue sculture di lattine

0 copertina mercoledi makaon-pokemon

L’arte, in tutte le sue innumerevoli forme e manifestazioni, necessita di notevoli doti di creatività da parte di coloro che realizzano le opere.

L’artista giapponese Makaon unisce queste doti alla “inconsueta” scelta del materiale con il quale realizza le sue creazioni: le lattine riciclate!

E proprio grazie alla combinazione di questi due aspetti, riesce a stupire chiunque con le sue sculture che sono un mix di realtà, ecologia e manga.

Questo giovane artista giapponese riesce a fare sua la realtà contemporanea attraverso opere scultoree che prendono vita grazie alle più disparate tipologie di lattine di alluminio che altrimenti sarebbero destinate alla discarica.

Makaon si ispira principalmente alle grandi icone pop del nostro tempo, da Star Wars a Supermario, dai cartoni animati ai videogames.

La sua cura dei dettagli è quasi maniacale e finisce con l’essere uno dei motivi principali del suo successo mondiale.

Nulla viene lasciato al caso e, in base ai differenti soggetti delle sculture, scegli molto attentamente il tipo di lattine da utilizzare.

Infatti birra, soda, cocktail oppure energy drink, tutte quante vengono classificate scrupolosamente ed usate per dare vita a creature e mondi sorprendenti.

Come esempio, vi spieghiamo come ha dato vita a Mario: Makaon ha accuratamente selezionato e poi utilizzato esclusivamente lattine rosse di coca-cola tradizionale per il cappello e la maglia, lattine nere di Coca-Zero per baffi, capelli e scarpe ed ha terminato con un drink giapponese dal packaging immacolato, Suntory Kinmugi , per faccia e guanti.

zmario Le_eco_sculture_pop_di_Makaon_3-620x465

<em>(Tutte le foto sono prese da Google.com, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali)</em>

Annunci