Le acque termali in Ungheria

z0 copertina giovedi Széchenyi15

L’Ungheria è uno dei paesi dell’Europa dell’est storicamente più interessanti, ricco di monumenti ed edifici storici architettonicamente molto belli.

Ma forse non tutti sanno che la natura è stata molto generosa con questo paese che è uno dei più ricchi del nostro pianeta per quanto riguarda acque termali e curative.

Nella sola Budapest, la capitale, ci sono 130 acque termali e terapeutiche mentre in tutta l’Ungheria esistono 1.300 sorgenti e 300 differenti tipologie di acque termali.

Il centro termale che oggi The Golden Scope ha scelto di mostrarvi si trova proprio nella capitale e più precisamente all’interno del Parco Pubblico Városliget che, con i suoi 120 ettari, è proprio nel centro della città.

Il Bagno Termale Széchenyi è uno dei più importanti complessi europei del settore e, guardandone le foto, si rimane colpiti dalla bellezza ed eleganza degli edifici che lo compongono e che hanno tutte le caratteristiche comuni ai tanti splendidi edifici storici di Budapest.

Creato alla fine del XIX° secolo, è attualmente alimentato da una fonte che si trova 1.250 metri sotto la superficie e che, con la sua acqua ad una temperatura di 76°, contribuisce a rendere veramente speciale, gradevole e anche divertente una visita a questo centro termale.

Gli esperti del settore dicono che le acque termali ungheresi non sono solo curative ma aiutano anche a prevenire le malattie e, quindi, a mantenere un buono stato di salute generale. Infatti Ippocrate, considerato il padre della medicina, disse una volta: “ E’ la natura che cura.”

zBudapest-Hungary-the-Danube-river-city-night-lights_1920x1200

(Tutte le foto sono prese da Google.com, e appartengono tutte ai rispettivi proprietari originali)

Annunci